Quando hai un problema che ti affligge ci sono molte strade possibili che puoi seguire per uscirne, anche quando non sai come avere più tempo o come gestire meglio tutte le tue attività della giornata senza farti venire un esaurimento nervoso puoi cercare soluzioni in molti modi.

Qualunque percorso ti porti a migliorare la qualità della tua vita, andrà bene.

Puoi provare a fare de tentativi in autonomia, chiedere consiglio a un’amica, lamentarti (e di sicuro non lo risolverai mai), rivolgerti a uno specialista, cercare su Google (se è una questione di salute fossi in te eviterei), postare il problema sui social, o tutte queste cose insieme.

Negli ultimi anni ho notato che quando il problema legato alla gestione del tempo viene postato sui social vengono suggeriti sempre gli stessi metodi, evidentemente abbastanza “famosi” da non essere noti solo agli addetti ai lavori, ma non così conosciuti da chi espone il problema che spesso non ne ha mai nemmeno sentito parlare.

L’idea di questo post nasce proprio dalla volontà di raccogliere in un unico posto tutti questi metodi, e non dovrai nemmeno perdere tempo a cercarli singolarmente altrove.

Qui di seguito trovi un elenco molto sintetico e non esaustivo dei principali metodi di gestione del tempo, tutti validissimi, ma che potrebbero non essere adatti alla tua situazione specifica.

Se li conosci già, ora hai un comodo link che ti permetterà di aiutare, chi ancora non li conosce, in modo semplice e veloce. Ma se, per caso, hai già sperimentato senza successo una o più di queste tecniche potrebbe essere necessario un approfondimento per capirne la causa. 

Se non ne hai mai sentito parlare (o solo in parte) ora stai colmando una lacuna e, chissà, potresti essere proprio tu a suggerirli a tua volta.

Gli 8 metodi di gestione del tempo (più famosi) che devi conoscere

Quelli da tenere sulla scrivania

1.TECNICA DEL POMODORO

Cos’è?

Forse è il metodo che più ho sentito consigliare in assoluto. Prevede l’utilizzo di un timer meccanico, quelli da cucina per intenderci, che viene impostato a intervalli definiti per alternare momenti di lavoro e di pausa. Ne avevo già parlato QUI e QUI.

Perchè è utile?

Ti permette di allenare il tuo potere dell’attenzione e superare lo scoglio della procrastinazione.

2.MATRICE DI EISENHOWER

Cos’è?

Si tratta di un grafico che forma 4 quadranti in cui inserire le tue attività per individuare la priorità a cui dedicare le tue energie e distinguere ciò che è urgente , da ciò che è importante, da ciò che è meglio delegare, da ciò che puoi tranquillamente eliminare o rimandare consapevolmente. Leggi anche QUI per saperne di più.

Perchè è utile?

La matrice è un supporto visivo efficace quando stai seguendo tanti progetti o tante fasi di un progetto complesso e temi di incappare disastrosamente nel multitasking o di lasciare indietro qualche passaggio. Puoi farne una nuova ogni giorno oppure una sola per il tempo necessario per raggiungere i tuoi obiettivi.

3.TIMEBOXES

Cos’è?

Il metodo ti permette di costruire una tabella in cui inserire tutte le attività organizzate in blocchi di tempo definiti in modo da sapere sempre quando fare qualcosa e per quanto tempo. Ne ho già parlato QUI e QUI.

Perchè è utile?

Il time-plan, come lo chiamiamo io e le mie clienti, che si basa su questo sistema, è uno strumento molto efficace per trovare un tempo per ogni attività, per avere una visione d’insieme della giornata e della settimana, per non perderti dietro a mille micro attività di poca importanza e non dedicare invece le giuste energie a ciò che per te conta davvero.

 

Quelli che ti aiutano a processare le attività

4.GTD

Cos’è?

Anche questo è un altro metodo super conosciuto, reso famoso dal best seller del suo ideatore: “Getting Things Done” di David Allen che ti consiglio di leggere. È un metodo completo che ti aiuta ad affrontare ogni situazione dalla più semplice alla più complessa seguendo una serie di passaggi codificati.

Perchè è utile?

Interiorizzando in modo consapevole i principi alla base di questo metodo potrai organizzare le tue attività in modo efficace, aumentando la produttività e riducendo la fatica e lo stress. È perfetto quando ti senti sopraffatta da un numero eccessivo di cose da fare e non riesci a smaltire una cosa alla volta.

5.BATCHING

Cos’è?

È la capacità di raggruppare attività simili tra loro per risparmiare tempo e fatica. È quello che ad esempio fai se decidi di rispondere a tutte le mail solo in alcuni determinati momenti della giornata come ti ho suggerito QUI; oppure se cucini una sola volta porzioni abbondanti da surgelare e scaldare in fretta al bisogno; oppure se dedichi un’intera mattinata a seguire tutte le fasi del tuo progetto più importante.

Perchè è utile?

Ti serve per compilare il tuo “time-plan” in modo ottimale, per eliminare gli sprechi di tempo, per dedicarti alle attività in modo super concentrato.

6.BRAIN DUMP

Cos’è?

Letteralmente significa “svuotare il cervello”, mettere fuori (su carta) quello che ti fa sentire intasata.

Perchè è utile?

Hai presente quando hai talmente tante cose da fare e a cui pensare che ti senti andare in tilt e non sai da che parte cominciare? Quando è tutto troppo fitto e faticoso? Ecco, fai un po’ di brain dump per alleggerire la mente e mettere in ordine le idee

 

Quelli che servono per gestire la casa

7.KONMARI

Cos’è?

Il magico potere del riordino, ti dice niente? KonMari è il metodo che porta il nome della sua ideatrice giapponese: KONdo MARIe

Perchè è utile?

È un sistema dettagliato da seguire passo dopo passo, mobile dopo mobile, stanza dopo stanza, per fare un bel decluttering, creare spazio, portare luce e gioia in casa, nei cassetti, nelle valigie (e nella vita). QUI trovi oltre a Kondo anche altri due metodi giapponesi che non sono in questo elenco.

8.FLYLADY

Cos’è?

Dall’altra parte del Giappone arriva il metodo dell’americana Marla Cilley che ha ideato il metodo per occuparsi delle faccende domestiche, pulire la casa e mantenerla tale.

Perchè è utile?

Per organizzare le pulizie e mettere tutto in ordine ci vuole la giusta routine che ti permette di iniziare gradualmente con i “baby steps” fino a inserire una sorta di “pilota automatico” e fare tutto con soddisfazione, ma senza manie di perfezionismo.

Se vuoi saperne di più ti consiglio la versione italiana che trovi nel libro “Riflessioni sul lavello“.

***

Ovviamente questo è un elenco parziale, non sono “solo” questi, ce ne sono moltissimi altri!

Forse ti starai chiedendo:

“Ma come faccio con tutti questi metodi a sapere quale o quali sono quelli che vanno bene per me?”

Ho proprio la soluzione che stai cercando! Il mio metodo serve proprio a questo! Diciamo che “My Zen Manager” si potrebbe definire il metodo-dei-metodi (per nulla modesta eh!), però è esattamente ciò che posso fare per te!

Quello che otterrai con il mio percorso di consulenza personalizzato è il TUO metodo, strumenti e tecniche perfette per la tua situazione specifica, adattate alle tue esigenze e al tuo naturale modo di essere per dare tempo e spazio a ciò che per te è importante.

Niente dogmi, né verità assolute, non mi sostituirò a te, non farò le cose al posto tuo, ma ti aiuterò ad arrivare più facilmente al traguardo dandoti tutte le indicazioni necessarie perchè i risultati durino nel tempo.

Ogni settimana, attraverso la newsletter, metto a disposizione delle iscritte le mie competenze e la mia esperienza condividendo strumenti, suggerimenti e metodi che utilizzo personalmente o che consiglio alle mie clienti.

Se non sei ancora iscritta e non vuoi più perderti nemmeno un approfondimento, rimedia subito QUI!

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager