Essere produttiva vuol dire riuscire a creare facendo del tuo meglio con il minor consumo possibile di risorse di tempo e di energia e il modo più efficace per riuscirci è di saper scegliere in modo consapevole a cosa dedicarsi e quando rispettando il proprio modo di essere e naturale bioritmo.

Avrai notato anche tu che ci sono momenti della giornata in cui sei più lucida mentalmente, altri in cui hai più forza fisica, altri in cui invece senti solo il bisogno di fare una pausa… Se, invece, non l’hai mai notato, è da qui che dovresti partire per gestire meglio il tuo tempo: dall’osservazione di ciò che fai, quando lo fai, quanto tempo ci metti per farlo, come lo fai e come ti senti quando lo fai.

Le naturali variazioni dei livelli di energia che hai durante la giornata, la settimana, il mese e l’anno dicono molto di te e della tua capacità di organizzarti ed essere consapevole del tuo tempo, ma imparare ad assecondarle quando dobbiamo fare i conti con gli impegni, i doveri, le scadenze e le persone con cui interagiamo ogni giorno e che magari dipendo da noi come i nostri figli, diventa davvero complicatissimo! Ma non impossibile.

La Natura ha molto da insegnarci a questo proposito e puoi, non solo osservare ciò che accade intorno a te per fare lo stesso con il tuo modo di essere, ma anche cercare di applicare le sue “lezioni” nella tua vita pratica di ogni giorno.

L’aria del tuo business si è fatta un po’ stantia e senti il bisogno di aprire le finestre per far entrare una ventata di freschezza?

Fai come la primavera!

Durante l’inverno le energie non sono sparite, sono rimaste sotto la superficie visibile a maturare, evolversi, per poi emergere e mostrarsi al mondo in tutta la loro bellezza.

La sonnolenza che potresti percepire nel passaggio tra una stagione e l’altra è un po’ quella che caratterizza la tua fase di risveglio al mattino dopo una notte di sonno, solo che anziché durare qualche minuto dura qualche giorno, amplificato in proporzione e la percezione cambia da persona a persona in modo soggettivo, ma, alla fine, ti svegli, ti alzi e ti attivi.

La primavera può anche portare, in alcuni spiacevoli casi, anche al risveglio delle allergie che non aiutano a essere concentrati, sereni, riposati e produttivi, ma se da una parte dovrai trovare la stagione più allineata con te per dare il meglio, puoi comunque imparare a sfruttare tutta questa nuova energia di primavera che c’è in quest’aria frizzante almeno in due modi.

Come sfruttare l’energia che c’è nell’aria

Revisiona il planning per far sbocciare i fiori

Siamo ad aprile e il primo trimestre dell’anno è passato, come stanno andando le cose?

Non ti chiederò dei buoni propositi di Capodanno per non infierire, ma questo è il momento perfetto per scrollarti di dosso la neve e il gelo che hanno nascosto e rallentato i tuoi progetti per farli illuminare dal Sole!

Prima di tutto cerca di capire se c’è qualcosa che non è ancora sbocciato e perché ciò non sia avvenuto. Potresti esserti data obiettivi troppo ambiziosi e fuori da una concreta portata, oppure potresti aver vissuto gli ultimi tre mesi solo sul filo delle urgenze trascurando completamente ciò che per te è importante.

C’è qualche progetto che si è indebolito per mancanza di risorse e quindi non sei riuscita a farlo maturare e crescere?

Per evitare di lasciarlo ancora indietro, pianifica ogni settimana in modo da fissare con il giusto anticipo un tempo di qualità da dedicare a un progetto che hai trascurato per prendertene cura e dargli il nutrimento necessario.

Proprio come una piccola piantina che deve diventare grande, puoi nutrire i tuoi progetti dedicando una parte della tua settimana a un nuovo corso di formazione o per partecipare a occasioni di networking oppure decidere di investire in quella consulenza individuale che hai sempre rimandato, ma che darebbe una bella spinta alla tua crescita.

Taglia i rami secchi per aumentare il focus

Questa è una delle lezioni più importanti che ho appreso dalla Natura: i rami secchi (anche quando non vengono tagliati dall’uomo) cadono sotto il peso della neve o per la forza del vento e si consumano nel suolo ed è così che la pianta si rinnova e il ciclo della vita continua.

I rami secchi sono quelli che non hanno più foglie, che non danno più frutti, che non sono utili alla pianta e non portano da nessuna parte. Se restano sulla chioma l’albero patisce perché la sua energia si disperde e non arriva intensa dove serve.

Quando cerchi di fare sempre di tutto e di più e non vuoi mai sfoltire la tua “chioma” di progetti, attività, impegni, stai disperdendo il tuo tempo e la tua energia e stai togliendo linfa vitale ai rami che invece potrebbero darti i frutti più succosi che tu abbia mai assaggiato.

Non è necessario cancellare per sempre dalla tua vita qualcosa a cui ti stai dedicando se non è questo che vuoi, anche i rami secchi possono restare al suolo e trasformarsi in qualcos’altro, no? Tutto può essere anche solo trasformato, può evolversi in qualcosa di diverso, di più sano e utile.

Magari quel progetto non ti interessa più, ma potresti delegarlo a una tua collaboratrice, oppure potresti accantonarlo per un po’ perché i tempi non sono ancora maturi e tu ti stai solo esaurendo.

Trova semplicemente qualcosa per cui senti che valga davvero la pena investire le tue preziose energie nel tempo che hai a disposizione e concentrati su quello. Focalizzandoti sulla tua priorità le darai nutrimento e la farai crescere e può darsi che una volta che sarà ormai forte e sana tu possa passare in modo naturale ad altro che merita la tua attenzione.

La primavera è la mia stagione preferita, è così anche per te?

In questi mesi ti senti piena di energia e lavori in modo produttivo e concentrato oppure il meglio di te lo dai in inverno? L’energia è buona, ma ti senti come una farfalla piena di entusiasmo, ma che vola di fiore in fiore continuamente distratta senza concludere nulla?

Posso aiutarti a pianificare il tuo lavoro e tutte le tue attività per assecondare le tue preferenze, non sprecare tempo e giocare d’anticipo per non sentirti frustrata quando è troppo tardi.

Scrivimi subito! Inizia la tua personale rivoluzione dalla consapevolezza che il tempo che scorre può essere il tuo prezioso alleato e non un nemico contro cui lottare.

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager