WhatsApp la sa lunga di interminabili chat in cui gruppi di amiche propongono date, giorni e orari in continuazione nella vana speranza di trovare un momento in cui tutte siano libere per vedersi.

Ho una riunione….” “Devo portare mia figlia a danza…” “Mio marito non c’è devo stare con i bimbi…” “Ho il corso di pilates…” e via così per poi concludere con un timido e rassegnato:

“Vabbè ragazze ci aggiorniamo”

Fino al prossimo tentativo disperato.

Riuscire a vedersi a volte è una vera impresa anche solo per un caffè, figuriamoci un intero week-end!

Quando però finalmente si trovano due giorni che vanno bene a tutte (miracolo!!!) i problemi restano:

  • Come faccio con il lavoro per non ritrovarmi sommersa dalle urgenze?
  • Come faccio con i figli che vanno seguiti, accompagnati, lavati, vestiti, preparati, nutriti?
  • Come faccio con la casa per non trovare al mio ritorno una bomba esplosa?
  • Come farà mio marito a non soccombere da solo nella baraonda?

Insomma, questo e molto altro che farebbe venire voglia a chiunque di rinunciare al week-end con le amiche e magari ridurlo a un veloce aperitivo.

“Ma anche no!”

Infatti, non scherziamo!

La soluzione a tutti questi pensieri sconfortanti è uno dei punti cruciali del sapersi organizzare:

DELEGARE

“No guarda, nessuno fa le cose come le faccio io e ci metto più tempo a spiegarle che a fare da me”

Eh lo so!

Delegare non è mai facile, devi mettere in mano ciò che fai di solito tu, nel modo in cui lo fai tu, con i risultati che ottieni tu, a qualcun altro.

Delegare però ti permette di liberare la mente dai pensieri che lasci a casa per goderti davvero il tempo per te.

Se hai deciso di prenderti il tempo per andare via un week-end è l’occasione per allenare la tua capacità di delegare.

È proprio quello che ho fatto quando ho deciso di incontrare a Roma lo scorso week-end alcune delle mie più care amiche che vivono sparse un po’ in tutta Italia.

Non mi sarei persa questo meraviglioso incontro per niente al mondo!

C’erano giusto un po’ di cosine da organizzare prima di poter finalmente riuscire a staccare completamente la spina.

Naturalmente va da sé che se hai bambini piccoli devi avere qualcuno di fiducia (marito, nonni, babysitter) che possa sostituirti e occuparsi di loro.

Io e mio marito siamo completamente interscambiabili, ho sempre viaggiato anche quando le mie bimbe erano piccolissime, sono tutti abituati e io molto felice.

Questo però non basta perché tendenzialmente chi si occupa della gestione delle figlie e della casa sono io e serve sempre almeno un “passaggio di consegne”.

Lasciavo inoltre a mio marito un week-end abbastanza impegnativo e io sarei stata via tre giorni anziché due per ottimizzare i tempi lunghi del viaggio.

Al ritorno però mi sono proprio divertita ad ascoltare i racconti delle sue avventure tra due figlie, due cagnoline e una gatta, ma se l’è cavata alla grande.

Ho riassunto per te i 3 punti che mi hanno aiutata a risolvere la situazione

Ecco come puoi DELEGARE prima di partire

 

1) Dai indicazioni precise

Scrivi gli appuntamenti ed eventuali annotazioni

Ad esempio: “Sabato Ore 11 Dentista – ricorda di prendere appuntamento per il controllo”

Se condividete un calendario elettronico, tipo Google Calendar, questa parte dovrebbe già essere un’abitudine.

Altrimenti va benissimo anche un post-it da lasciare in cucina, già qualche giorno prima della partenza.

Lascia un elenco delle cose da fare più urgenti o importanti di cui non si può fare a meno, che sarebbe meglio non dimenticare e aggiungi dei suggerimenti su quando è meglio farle, dando un paio di alternative in caso di imprevisto.

Sempre per farti un esempio: “Fare la spesa – meglio sabato dopo pranzo o mentre la figlia è alle prove di danza”.

Tu ormai lo sai che quelli sono i momenti ideali nel supermercato dove vai di solito, ma non è detto che tutti lo sappiano e quando devi delegare è più semplice per tutti avere istruzioni chiare e precise.

Se non è qualcosa di cui ci si occupa abitualmente ed esce dalla solita routine del week-end, può semplicemente passare di mente.

 

2) Portati avanti

Prepara in anticipo tutti i vestiti.

Un’ottima soluzione è quella di lasciare i cambi completi a portata di mano.

Questo semplifica notevolmente l’incombenza a chi si dovrà occupare di loro e non è magari pratico di cassetti, armadi e mobiletti e non sa dove cercare le cose.

Riduci anche il rischio che le tue figlie escano di casa con abbinamenti improponibili, anche se non è poi così grave e ha i suoi lati divertenti!

Dai anche indicazioni su dove si trovano i vestiti, i prodotti per la pulizia e altre cose che potrebbero servire. Delegare serve a te, ma anche a chi ti sostituisce per non impazzire.

Portati avanti anche con una parte delle pulizie.

Se non lasci cose da lavare in sospeso sei sicura che non si accumulerà troppa roba al tuo ritorno.

Se solitamente siete in due ad occuparvi delle pulizie, chi resta a casa si dedicherà alla propria parte senza fare lavoro doppio.

 

3) Parti leggera

Lascia a casa i sensi di colpa

Partire, per una mamma, per quanto libera e indipendente, è sempre un po’ faticoso.

“Ma come? Te ne vai dalle amiche e lasci le tue piccole fragili creature indifese da sole?”

Nessuno sta per essere abbandonato crudelmente al proprio destino, ti stai solo prendendo del tempo prezioso per te che non sei solo una madre.

Delega senza paura, fa bene a te e a tutti.

Lascia a casa anche le manie di controllo e perfezionismo.

Anche se avrai preparato tutto ci sarà sempre un imprevisto che scombinerà i tuoi piani.

Se comunque le cose poi non vengono fatte come vuoi tu non è un dramma.

Potrai sempre aggiustarle quando sarai tornata perché sarai molto più serena e rilassata!

***

Alla fine quando sono rientrata a casa è stato un piacere scoprire che anche mia figlia di 8 anni aveva:

  • preparato perfettamente la sua cartella con tanto di compiti fatti e merenda
  • preparato anche lo zainetto della sorellina con tutto il necessario per l’asilo
  • preparato persino sulla cassettiera i vestiti da indossare il giorno dopo.

Piccole Zen Manager crescono.

Ovviamente questi sono solo 3 esempi adattati alla mia situazione specifica che è sicuramente diversa dalla tua.

Tuttavia, qualunque siano le tue esigenze, essere organizzata e imparare a delegare ti permettono di goderti un week-end di vacanza e ritrovare tutto come se non fossi mai partita, anzi magari anche meglio!

Dai, quando vuoi partire?

Non sarebbe fantastico se tu potessi prenderti del tempo per te ogni volta che vuoi?

Tu pensi alla destinazione, io ti aiuto a organizzare i preparativi senza stressarti!

Per saperne di più devi solo scrivermi una mail: carolina@myzenmanager.com così ne parliamo.

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager