Oltre ad avere un posto per ogni cosa per evitare che il caos regni sovrano, quando si studia o lavora, è necessario sentirsi a proprio agio in uno spazio confortevole che aiuti a essere concentrati e produttivi, così si finisce in poco tempo, con ottimi risultati e ci si può dedicare ad altro senza sensi di colpa.

Tu lavori in un ufficio tutto tuo oppure ti sei dovuta ricavare un angolino della casa?

Non importa la dimensione del tuo spazio di lavoro.

Sappi che io le ho passate tutte e ho provato tante soluzioni diverse, dall’ufficio tutto mio, a una stanza in casa e, anche se ti sembrerà incredibile, al momento il posto in cui sono in assoluto più produttiva e concentrata: è un angolo del tavolo della cucina!

Proprio così! Pur avendo un’intera stanza dedicata in esclusiva a ufficio con ingresso separato e tutto quello che mi serve per lavorare, dove faccio le video-call con le clienti, tutta la parte di creatività, scrittura, pianificazione e consulenze scritte avviene in cucina dove mi sono ricavata un angolino delizioso, super efficiente (e poi capirai perché) con solo l’essenziale, ma tutta la luce, l’energia e l’ispirazione che mi servono.

Forse un giorno troverò un posto che possa mettere insieme questi due spazi, ma per il momento non ne sento la necessità.

Quindi, non preoccuparti se il posto in cui lavori non è (ancora) quello dei tuoi sogni, perché, anche se non devi mai smettere di cercarlo e fare in modo che i tuoi progetti si realizzino, ciò che conta è che tu possa trovare il modo di essere felice e produttiva adesso, nel tuo “qui e ora”.

L’organizzazione è una preziosa alleata, per qualsiasi tipo di spazio, basta avere ben chiare semplici ed essenziali regole di produttività.

Come organizzare il tuo angolo di ispirazione e produttività

Delimitato e incontaminato

Lo spazio di lavoro, piccolo o grande che sia, deve essere ben definito e delimitato da tutto il resto e ben distinto da qualsiasi altra attività.

Nello spazio di lavoro si lavora e basta: non si mangia, non si fanno pause, non si fa nient’altro che non sia lavoro.

Immagina che la tua zona di massima concentrazione e produttività sia come avvolta da una bolla nella quale tu decidi consapevolmente di entrare (o uscire per dedicarti ad altro) in un determinato lasso di tempo senza che nient’altro la contamini.

Deve naturalmente essere chiaro per te e per tutte le persone che hanno accesso a quello spazio in modo tale che non si sentano autorizzate a disturbarti quando sei lì.

Per delimitare uno spazio, anche quando non hai a disposizione porte e pareti, usa gli oggetti! Ad esempio sedendoti sempre sulla stessa sedia che resterà sempre fissa lì, sarà tua e di nessun altro (poi se è di quelle ergonomiche tipo questa o la fitball ancora meglio!), oppure utilizzando la stampante o i faldoni per delimitare una particolare zona del tavolo.

Funzionale ed efficiente

Quando scegli la tua area di lavoro (o se vuoi rinnovare quella che già usi) devi tenere conto di tutti gli elementi indispensabili per poterti dedicare alla tua attività nelle migliori condizioni possibili.

Il che non significa avere tutto quello che ti viene in mente che potresti dover utilizzare, ma selezionare con criterio ciò che davvero è essenziale per svolgere al meglio il tuo lavoro.

In base a ciò di cui ti occupi potrebbe essere indispensabile un’eccellente connessione a internet, un’ottima illuminazione naturale, la possibilità di isolarti acusticamente da eventuali disturbi sonori (usando cuffie tipo queste), ma anche la tua “posizione” non deve essere trascurata, come ti ho proposto prima con la scelta del tipo di seduta, ma hai mai pensato di lavorare da in piedi? Provaci e ti accorgerai dei benefici in termini di lucidità mentale e il tuo corpo ringrazierà! E, se hai budget, questa soluzione, potrebbe essere un ottimo investimento!

Se, oltre a lavorare al Pc, utilizzi anche altri oggetti e materiali potresti aver bisogno di puntare tutto sull’archiviazione, magari utilizzando una cassettiera o delle scatole impilate. Devi sempre partire da ciò che è prioritario e importante per te perchè vale per la gestione delle attività, ma anche dello spazio.

Allestire un’area che ti permetta di avere l’essenziale a portata di mano, ma sopratutto in ordine deve essere utile per:

  • non dover perdere tempo a cercare continuamente questo, quello e quell’altro.
  • non dover perdere tempo a ritrovare il filo dei tuoi pensieri o correggere errori perché ti distrai in continuazione.

Personale e piacevole

Bene, ora che in poche mosse hai uno spazio che ti farà sentire super produttiva e concentrata è il momento di renderlo anche speciale per sentirlo davvero tuo, unico e inconfondibile, che parli di te e nel quale tu ti senta davvero a tuo agio.

Puoi farti ispirare dal Feng-shui per la scelta dei colori, o la disposizione del tavolo rispetto al resto della stanza.

Nel mio angolino non possono mai mancare: le mie candele e il diffusore di oli essenziali, la fedele agenda, il planner da tavolo, le mie carte d’ispirazione preferite, il timer a forma di coccinella per il “metodo del pomodoro” e tante, tantissime penne colorate.

Non ci sono regole, ma se quando devi metterti a lavorare senti che c’è qualcosa che ti disturba, che non ti fa sentire rilassata e felice perché vorresti essere dappertutto tranne che dove sei (e il problema non è ciò che devi fare, ma il posto in cui ti trovi), c’è qualcosa che non va e su cui è bene attivarsi per risolverla.

Tu come lo vorresti il tuo spazio di lavoro?

La perfezione non esiste, ma con queste semplici tre regole fondamentali potrai fare subito la differenza tra uno spazio di lavoro piacevole e produttivo da uno caotico e disturbante, e puoi applicarle ovunque perché non richiedono grandi spazi o la necessità di un ufficio personale.

Non vorresti anche tu uno spazio così dove sentirti ispirata e produttiva?

Ti piacerebbe dare una bella sistemata alla tua zona di lavoro, ma non hai mai tempo per farlo?

Basta rimandare! Aiutarti a riorganizzare i tuoi impegni settimanali per trovare il tempo che ti serve e fare ciò che vuoi è la mia specialità! Scrivimi subito per ricevere tutte le informazioni dettagliate sul mio percorso di consulenza individuale.

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager

 

unsplash-logoLaura Olsen