Quando sei stressata blocchi il flusso creativo e, se non riesci a gestire i mille pensieri che costantemente assillano la tua mente, rischi di perdere le idee, aumentando ancora di più il tuo livello di stress.

Ti era venuta quell’illuminazione brillante per il tuo business mentre guidavi per portare tua figlia al corso di tennis e quando finalmente ti metti tranquilla alla scrivania per riprenderla e lavorarci su, riesci solo a pensare:

Ma cos’è che volevo fare esattamente?!”.

E con l’idea, se ne va disperso anche il tuo prezioso tempo.

Se stavi guidando dovevi restare concentrata sulla guida e non potevi certamente metterti a scrivere!

Quindi come fare?

Puoi registrare una nota vocale, oppure ripeterti il concetto in modo a ricordare almeno poche parole fondamentali per richiamarlo alla mente non facendo passare troppo tempo e registrarlo appena possibile sul giusto supporto.

Qualunque sia il tuo campo di azione, se lavori in proprio o se hai dei progetti di vita, avrai giornate piene zeppe di pensieri o appunti da tenere a mente.

Per interrompere questo ciclo continuo di stress ti serve un sistema per conservare, organizzare le tue idee per non perderle e calmare la mente.

Come organizzarle?

Le idee, si sa, possono arrivare anche senza che tu l’abbia chiesto esplicitamente e nei momenti più impensabili.

Newton pare stesse sotto un melo tranquillamente a chiacchierare quando iniziò a riflettere sulla gravità universale.

“Eureka!” Urlò invece Archimede nella vasca da bagno.

Il problema non è solo la velocità di registrarle per non farle scappare, ma anche il supporto per conservarle e recuperarle nel modo migliore e adatto a te.

Quando le idee non ti mancano (anzi sono una folla scalpitante!) quello che ti serve è avere:

  • Un sistema efficace per non perderle

  • Tempo per realizzarle

Cominciamo dal primo problema.

Un sistema efficace per non perderle

Ci sono 3 passaggi principali sequenziali che, se mi segui da un po’, ti suoneranno famigliari, perché sono tra le fondamenta del metodo che da anni studio e perfeziono per migliorare i miei servizi di consulenza.

In questo estratto semplificato e generalizzato troverai i primi utili spunti per iniziare a organizzare le tue idee.

 

1) Preparati alla raccolta

 

Assicurati di avere tutti i supporti necessari per non sovraccaricare la tua mente già affollata di pensieri.

Puoi usare un taccuino, da tenere sempre in borsa, un App sul cellullare.

Io ti consiglio di usare entrambe, sia il supporto cartaceo che tecnologico sono strumenti validissimi che puoi adattare alle circostanze e avere sempre sottomano in ogni posto che frequenti.

In auto, in cucina, in borsa… Dove non ci sono carta e penna ci sarà il cellulare che è sempre con te e facilmente è il primo posto pratico e veloce per non farti scappare proprio nulla!

Se proprio vuoi puntare alla perfezione ed essere super organizzata fin da subito potresti predisporre i tuoi “contenitori” secondo un criterio.

Ad esempio impostando le note dell’App con colori o nomi diversi a seconda dell’argomento o dell’importanza, o usare un taccuino con separatori colorati…

Ma non è indispensabile, meglio partire più rilassata.

Non sottovalutare la praticità, ma tieni anche conto del fattore emotivo ed estetico per scegliere il tuo supporto preferito, che sia qualcosa che usi spesso e volentieri.

2) Disponi velocemente

Quando ti sarai assicurata di avere sempre a portata di mano qualcosa su cui lasciare una traccia, cogli ogni occasione e libera la mente dai pensieri senza troppo preoccuparti di essere precisa.

Senza elaborare razionalmente butta giù e svuota la mente in modo libero e spontaneo scrivendo illuminazioni, ipotesi e scampoli di pensieri.

Ho fatto screenshot selvaggi per registrare informazioni importanti che avrei perso non potendole rielaborare subito.

Mi sono auto-inviata mail usando il dettatore vocale con risultati improbabili pur di salvare pensieri volanti che non potevo raccogliere con mani e inchiostro.

Ho preso appunti anche sui tovagliolini di bar, durante una telefonata o chiacchierando con le amiche.

Nooo, ma veramente?

Certo! Che non diventi un’abitudine ecco, non è il supporto che ti consiglierei, ma nell’organizzazione di My Zen Manager tutto è concesso se serve allo scopo, altrimenti che libertà sarebbe?

L’importante è non trascurare il passaggio finale.

3) Rielabora con ordine

Più sei stata ordinata prima, meglio ti sei organizzata nella fase di raccolta, e meno tempo perdi in questa fase, ma, ricorda che è sempre una questione di priorità.

L’obiettivo non è quello di non dedicare del tempo di qualità alle tue idee, ma di saperti organizzare per non perderne nessuna.

Quindi, anche se hai fatto una raccolta disordinata, ma completa, stai tranquilla che prendendoti il giusto tempo e con un po’ di metodo potrai sistemare tutto al posto giusto.

Insomma quel tovagliolino del bar infilato in borsa ora ti tocca tirarlo fuori e dargli una dignità.

Ora puoi:

  • Sfruttare al massimo tutte le potenzialità della tua agenda per toccare con mano ogni pensiero
  • Salvare foto e testi in apposite cartelle del tuo PC per recuperarle al momento giusto
  • Disegnare mappe mentali per osservare le idee da ogni punto di vista
  • Usare lavagnette/bacheche/calendari anche condivisi con il tuo team o la tua famiglia
  • Segnarti elenchi, scadenze, programmare obiettivi, sviluppare progetti, pianificare strategie in modo organizzato, ti permette di raggiungere risultati straordinari in qualunque ambito della tua vita.

Niente più rischi, hai la soluzione per non perderti nemmeno un’idea, ovunque tu sia e in qualunque momento.

Quello che ancora ti manca è il tempo…

Tempo da prenderti per rielaborare le idee che hai raccolto e tempo per concretizzarle.

A questo punto la soluzione è semplice.

Non devi fare altro che scrivermi a carolina@myzenmanager.com e raccontarmi le tue idee, così io sarò felice di aiutarti a organizzare tutti i tuoi impegni di ogni giornata e trovare tutto il tempo che ti serve!

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager