Babbo Natale porta sulla slitta il carico di doni, i tuoi figli tornano a casa dopo l’ultimo giorno di scuola con il carico di compiti.

Dovere e piacere, lavoro e divertimento, studio e gioco… è necessario fare i conti con questi opposti per trovare il giusto equilibrio e godersi le vacanze senza stress.

C’è solo un sistema per non soccombere e si chiama: organizzazione.

Che siano le feste natalizie o quelle estive o pasquali o un periodo di assenza per malattia ci si ritrova con tanto materiale da affrontare tutto in una volta: pagine dal leggere, completare, esercizi da svolgere, argomenti da studiare.

“Ci sono due settimane di vacanza! Abbiamo tempo!”

Eh! Lo so che oggi dici così, ma è proprio qui che mi caschi male!”

Finché i compiti vengono assegnati durante l’anno è la solita routine e va tutto bene.

Hai mai notato che quando si è in vacanza il tempo scorre più velocemente?

Lo sanno tutti che quando ci si diverte il tempo vola e quando ci si annoia non passa mai.

Solitamente le vacanze di Natale corrono alla velocità della luce e se vai a guardare bene i giorni da dedicare ai compiti non sono poi così tanti.

Tra un panettone e una tombola si arriva subito a Gennaio e prima che te ne renda conto è già ora di fare la cartella per il ritorno a scuola.

“Uff, hai ragione, fine del divertimento!”

Ma no dai, non esageriamo, basta non lasciare tutto all’improvvisazione.

Sono qui apposta perché tu possa trovare il giusto equilibrio tra i compiti di scuola di tuo figlio e i momenti di relax, coccole e divertimento da trascorrere insieme.

I miei compiti li ho già fatti mettendo insieme tutti i miei consigli organizzativi per te.

Come organizzare i compiti e avere tempo per godersi le feste

 

Bastano 2 ingredienti: PIANIFICAZIONE ed EQUILIBRIO

 

  • CONTA I GIORNI

Prendi il calendario e stabilisci in quali giorni fare vacanza completa e in quali altri invece inserire nella giornata anche il tempo per i compiti.

Distribuisci equamente le giornate da impegnare con lo studio, lasciando solo i giorni festivi completamente liberi.

Evita di far fare tutto subito i primi due giorni per togliersi il pensiero perché altrimenti si torna a scuola che si è già dimenticato tutto quello che è stato fatto con impegno e fatica.

Non rimandare nemmeno troppo a lungo aspettando l’anno nuovo altrimenti basterà un piccolo imprevisto o un intoppo per ritrovarsi con l’acqua alla gola e corse pazze fino all’ultimo esercizio con il rischio di tornare a scuola così stanchi che le vacanze sono già un ricordo lontano.

Nella pianificazione della tabella di marcia non dimenticare di:

  • Tener conto di tutte le varie occasioni di festa, ma anche di eventuali giorni in cui non sarai in ferie ma affiderai i tuoi figli ai nonni o alla baby-sitter e assicurati che il piano venga rispettato.
  • Tenere del tempo sufficiente per ripassare ciò che è stato fatto prima di rientrare a scuola

 

  • CREA ALTERNANZA

Ci deve essere equilibrio nella pianificazione alternando giorni di svago a giorni più impegnati, ma anche all’interno dello stesso giorno è bene alternare momenti di pausa a momenti di attività scolastica.

Non solo, alternare anche le materie aiuta a non stancarsi troppo e procedere più spediti.

Ricordo i tempi della scuola quando finivo in un attimo le materie umanistiche per poi torturarmi e sforzarmi di fare quei problemi di matematica che odiavo e avrei rimandato all’infinito.

Ecco, sarebbe meglio alternare qualcosa di faticoso con qualcosa di meno impegnativo.

Evita di far fare i compiti per troppe ore di fila, quindi, meglio poco quasi tutti i giorni, magari la mattina mentre tu ti dedichi alle tue attività e lasciare il resto della giornata libera.

Il riposo e la noia sono importanti tanto quanto lo studio e l’impegno non vanno trascurati e devono essere equilibrati tra loro.

 

  • NON DIMENTICARE IL DIVERTIMENTO

Le vacanze servono a staccare la spina e rigenerarsi, ma oltre a lasciare i giorni festivi completamente liberi dai compiti è molto utile anche cercare di tenere la mente allenata in modo piacevole.

Per esempio:

leggere non solo libri di scuola, ma anche i fumetti

guardare i cartoni animati, ma in inglese

allenarsi con la matematica, anche con le carte o i giochi di società

rendere i compiti un gioco attraverso sfide a tempo o ricompense per un lavoro ben fatto.

 

L’organizzazione è lo strumento perfetto per pianificare in modo da rendere tutto meno faticoso, mantenere il giusto equilibrio tra impegno e svago ed essere liberi di godersi le feste.

Posso aiutarti a pianificare e ritrovare equilibrio in tutti gli aspetti della tua vita che desideri vivere senza stress e senza quell’incalzante ticchettio del tempo che affanna.

Per ricevere tutti i miei consigli sull’organizzazione e la gestione del tempo direttamente nella tua casella di posta iscriviti alla mia Newsletter.

Clicca direttamente QUI e scarica il tuo regalo di benvenuto!

 

L’organizzazione rende liberi

Carolina

La Tua zen manager