L’unico tempo che esiste è l’attimo presente, ogni giorno è un susseguirsi di “qui e ora”.

Non è certo una mia idea, ma scienziati, psicologi e filosofi da anni affrontano la questione per dimostrarci che il tempo che misuriamo è solo una convenzione e quello che viviamo una percezione soggettiva.

Il passato è ormai un ricordo e il futuro ancora non esiste e anche tu, come me, hai a disposizione ogni giorno sempre lo stesso numero di minuti scanditi regolarmente.

Il tempo, le ore, sono sempre quelle e non puoi, purtroppo, metterne da parte qualcuna che ogni tanto ti avanza così da poterla tirar fuori al momento giusto.

In altre parole, quella che comunemente chiami “gestione del tempo” in realtà, semplicemente, non esiste, è solo un’illusione.

Non è il tempo che devi organizzare, ma è quello che fai in quel tempo, che puoi gestire.

L’unica cosa che puoi fare è scegliere quale azione compiere in ogni attimo di tutto il tempo della tua vita, ma questa scelta è sempre condizionata dal tuo livello di energia.

Se sei stanca, demotivata, spossata, senza vitalità quello che potrai scegliere di fare sarà molto limitato. Quindi, prima di preoccuparti del tempo, impara a controllare consapevolmente la tua energia.

Posso insegnarti tutte le tecniche e i metodi di organizzazione che ci sono al mondo, ma resteranno sempre e soltanto strumenti che, per quanto efficaci, non ti serviranno a nulla se avrai la vitalità di un bradipo.

Purtroppo così come il tempo non puoi strategicamente accumularlo nel caso ti avanzasse, che ne so, in vacanza.. Anche l’energia non è possibile acquistarla al mercato. Tuttavia, se sei viva vuol dire che ne hai, devi solo conservarla e gestirla al meglio!

Già, ma come si fa?

Individuare i sintomi

Momenti della giornata in cui fissi lo schermo del PC chiedendo disperatamente al tuo unico neurone attivo di svegliare anche gli altri che c’è del lavoro da fare e le lancette dell’orologio non concedono tempi di recupero, possono capitare a chiunque.

Oppure puoi ritrovarti sul divano mentre cerchi di convincere le tue gambe ad alzarsi da sole perché hai una casa che è un disastro eppure loro proprio non ne vogliono sapere di spostarsi di mezzo centimetro.

Altre volte invece non ti renderai nemmeno conto di passare continuamente da una distrazione all’altra, convinta come sei di stare lavorando e invece non sei molto produttiva, ma non ti stai nemmeno rilassando per recuperare le energie. Rimani a metà tra l’azione e il riposo e alla fine della giornata non hai concluso niente e sei comunque stanchissima.

Ma che?!…

Succede.

Sono solo alcuni esempi di tutte quelle situazioni in cui ti puoi riconoscere, ma già prendere consapevolezza di questo problema è il primo passo per superarlo.

Come aumentare la tua energia per avere più tempo

Prima di tutto metti nel cassetto ansia e stress perché ogni giorno finisci con il preoccuparti di qualcosa che devi fare nel futuro o che non hai fatto nel passato e sono concetti relativi, che non esistono, quindi, di cosa ti preoccupi?

Devi solo concentrarti sul presente e scegliere in ogni “qui e ora” cosa vuoi fare tra tutte le opzioni possibili.

Difficile, vero?

Facciamo che procediamo per piccoli step, partendo dalla base.

Le 4 regole fondamentali da mettere subito in pratica.

Ci sono almeno 4 regole di cui tener conto che ti aiuteranno a gestire al meglio la tua energia e di conseguenza fare il miglior uso possibile del tempo che ogni giorno hai a disposizione.

1. VITA SANA

Eh! Tanto banale quanto potente.

Scommettiamo che se non ti riempi di schifezze sparisce quella sensazione di sonnolenza e pesantezza che ti sta accanto mentre sei alla scrivania?

Dormi un numero di ore adeguate e soprattutto con una buona qualità del sonno per svegliarti riposata e rigenerata, oppure quando ti svegli sei già stanca?

Fai sport, movimento, due passi ogni tanto?

Alimentazione, riposo e attività fisica sani e adeguati. Si, la teoria la conosciamo tutti, ma poi, nella pratica, come te la cavi?

Capisci che non ha senso parlare di metodi di organizzazione, gestione del tempo, astuzie e strategie di produttività se ti cala la palpebra per tutto il giorno?

Non solo, ma più sei stanca e più assecondi abitudini sbagliate nell’illusione di rimediare, alimentando invece un circolo vizioso.

Sono così stanca che non riesco più a lavorare….mi distraggo un po’ sui social..” Perdi il senso del tempo e non ti stai nemmeno riposando. Anzi!

Consumi comunque energia facendo cose non utili che alla fine ti faranno sentire frustrata.

Anche se il tuo unico chiodo fisso è di essere super produttiva nel lavoro, mi spiace dirtelo, ma devi necessariamente fare i conti con lo stile di vita che adotti anche quando non stai lavorando.

2. EQUILIBRIO TRA AZIONE E RIPOSO

Hai una lista infinita di cose da fare, progetti da portare avanti, obiettivi da raggiungere, non ti puoi assolutamente permettere di fermarti.

Così sicuramente sarai sempre serena, soddisfatta e piena di energia per lavorare concentrata e spedita, tutto il giorno, ogni giorno.

Certo, come no.

In realtà il miglior livello di produttività lo raggiungi quando riesci a lavorare al massimo della concentrazione, quando ogni cellula del tuo corpo è focalizzata in quello che stai facendo da farti dimenticare tutto il resto, ma ogni tanto ti devi fermare.

Hai presente quando sei così presa dal tuo lavoro che perdi il senso del tempo e ti dimentichi di bere, di mangiare o di staccare perché è ora di andare a dormire?

La passione per ciò che fai aiuta tantissimo ad alzare i tuoi livelli di energia, è una buona cosa, ma tieni presente due elementi importanti:

  • La mente non riesce a mantenere alti livelli di concentrazione molto a lungo, non è uguale per tutti, ma le pause le devi prevedere, non farle è solo controproducente.
  • Le maratone di lavoro possono essere in linea con il tuo modo di essere, ma devono essere compensate da stessa intensità di riposo.

Io non conosco il tuo stile di vita, ma l’unica cosa che conta è sempre la tua serenità e la trovi quando tutto è in equilibrio.

Ho diverse clienti che lavorano bene solo se fanno brevi sessioni di massima concentrazione con micro pause frequenti ogni giorno, mentre altre lavorano intensamente per moltissime ore al giorno facendo poche pause, ma devono avere un giorno completamente vuoto che serva come una specie di valvola di sfiato per non scoppiare.

Anche in questo caso il multitasking non fa bene. Se stai lavorando, lavora. Se stai facendo una pausa, fai una pausa. Non fare metà e metà, che un po’ lavori ma ogni tanto ti distrai e un po’ ti fermi ma rispondi alle mail…

Se sei convinta di non riuscire a fermarti, dai un’occhiata qui: Come riuscire a fermarti, quando non puoi. 

3. SENZA DISPERSIONI E SENZA DISTRAZIONI

La principale causa della mancanza di tempo è la perdita di quest’ultimo facendo cose inutile o impiegando molto più tempo del necessario a causa di continue distrazioni.

Se continui a fare cose inutili o distrarti stai sprecando fiumi e fiumi di energia che non puoi recuperare.

L’energia che ogni mattina hai la devi dirigere verso una precisa direzione, devi avere una rotta da seguire, altrimenti girando in tondo o continuando a sbagliare strada, come pensi che ti sentirai alla fine della giornata?

Individuare le priorità, le attività importanti, lo devi fare, non si scappa.

Ogni giorno, prenditi qualche minuto per riflettere su dove vorrai incanalare la tua energia e fai il possibile perché nessuno dirotti questo viaggio prendendo il controllo al tuo posto.

Fai dunque solo ciò che è utile e in linea con i tuoi obiettivi senza distrazioni.

Controllare continuamente le mail, i profili social, il cellulare è disastroso!

Oltre a essere disciplinata tu, devi anche educare le persone con cui devi interagire: clienti, colleghi, famigliari.

Metti dei paletti, dai chiare disposizioni su come e quando contattarti. Devi tutelare il tuo bene prezioso: la tua energia.

4. EVITA I LADRI DI ENERGIA

Ce ne sono dieci e te ne avevo già parlato qualche mese fa.

Come evitare i 10 ladri di energia, parola del Dalai Lama.

Ricapitolando, devi salvaguardare:

  1. La tua energia fisica conducendo una vita sana,
  2. La tua energia mentale alternando lavoro concentrato e pause rigeneranti
  3. ….ed evitando dispersioni e distrazioni
  4. La tua energia emotiva evitando tutto ciò che oscura la tua serenità e ti porta stress.

Avere costantemente addosso quella sensazione di affanno, rabbia, frustrazione e preoccupazione consuma costantemente le tue riserve di energia.

Ti senti impegnatissima e senza  un momento di tempo libero, invece stai (solo) gestendo male la tua energia.

Con un po’ di attenzione potrai evitare queste sensazioni che ti appesantiscono e ritrovare forza e vitalità.

L’unico momento che conta è il presente

Ogni tua scelta, ogni azione, ha una conseguenza sul tuo livello di energia.

Ogni volta che scegli di mangiare un piatto sano e non ipercalorico, ogni volta che scegli di concentrarti su un lavoro importante o di fare una passeggiata, ogni volta che scegli di preservare la tua energia o usarla al meglio stai gestendo benissimo il tuo tempo.

Ecco perché, come ti dicevo all’inizio, l’unico momento che conta è il presente.

In ogni “qui e ora“, in ogni attimo presente, tu hai il potere di scegliere cosa fare tra tutte le opzioni possibili.

Inizia ad allenare questa consapevolezza nelle piccole azioni quotidiane.

In ogni ambito della tua vita ci sono alcune attività che puoi scegliere di fare in modo diverso e questo ti porterà a liberare del tempo che ora stai occupando.

Ti piacerebbe iniziare ad avere un’ora libera in più al giorno?

Scarica gratuitamente il mio e-book:  Un’ora in più al giorno – 10 trucchi pratici per moltiplicare da domani il tuo tempo libero (anche se hai mille cose da fare e sei disorganizzata)

Troverai molti consigli pratici per applicare queste 4 regole fondamentali che tutelano i tuoi livelli di energia e vedrai come, gestendo al meglio le principali attività quotidiane, potrai ritrovarti con più tempo per te.

L’organizzazione rende liberi

Carolina

La Tua zen manager