Chi sono

Un’organizzatrice seriale d’ispirazione orientale

Ciao! Sono Carolina Masieri. Qualche anno fa ho spento trenta candeline, ho un marito, due figlie, due cagnoline, due gatte, una casa con orto e giardino, pratico meditazione, i libri sono la mia droga e un viaggio è il regalo più prezioso che possa ricevere.

Ero una bambina curiosa, sportiva e amante di tutte le arti. Sognavo una vita avventurosa un po’ Indiana Jones e un po’ Guerriero Samurai, ma mi sono sempre immaginata mamma. Un giorno, mi dicevo, avrei insegnato alle mie figlie (si volevo proprio due femmine) a essere forti, coraggiose, indipendenti e libere dai condizionamenti della società.

Per i miei sogni di una vita intensa e appagante, serve tanto tempo!

Già, il tempo, quello che passa inesorabile e veloce, che non basta mai, che non si può fermare e che nessuno può restituire.

Ecco perché da sempre ho fatto dell’organizzazione il miglior strumento per gestire le mie energie, avere tutto il tempo che mi serve e vivere meglio.

Desidero un mondo in cui chiunque possa disporre liberamente del suo tempo assecondando il proprio ritmo e naturale modo di essere.

Per dare forma alla mia visione, ho dato vita al progetto “My Zen Manager”. Fondo tra loro gli insegnamenti delle filosofie orientali acquisite in anni di meditazione e arti marziali con le tecniche di time-management innate e acquisite da competenze professionali, facendo tesoro del mio bagaglio esperienziale.

Come sono arrivata a fare quello che faccio?

Dopo la maturità classica mi sono laureata in “Studio e Gestione dei Beni Culturali” affiancando per quattro anni la direttrice della Pinacoteca di Varallo Sesia imparando a organizzare e coordinare archivi fotografici, depositi di beni mobili, laboratori didattici, campagne stampa e di restauro, visite guidate, mostre e conferenze.

Dopo la laurea ho continuato a ricoprire diversi ruoli e mansioni in diversi ambiti professionali, cambiando al cambiare delle mie esigenze personali di benessere per migliorare la qualità di vita, acquisendo nuove strategie o adattando le mie capacità organizzative a metodi di lavoro specifici.

Nel 2010 ho specializzato la formazione frequentando corsi di organizzazione di eventi e servizi e affiancando agenzie di wedding planner fino a farne la mia professione aprendo, nel 2015, la mia attività di organizzatrice di eventi che si è poi naturalmente evoluta nell’attuale attività di Professional Organizer.

Dal 2019 sono socia Apoi, seguo i seminari dell’associazione e studio i testi suggeriti nella bibliografia di Apoi e dai colleghi.

Ogni giorno diventa un’occasione per crescere, migliorarmi e studiare nuovi modi per vivere con serenità e soddisfazione, per poter rallentare se voglio assaporare la semplicità delle piccole cose, o per correre veloce e realizzare i sogni più grandi.

Gli imprevisti? Sono sempre in agguato, ma ho imparato ad amarli perché rendono la vita interessante e ci tengono allerta, attivi, vivi.

3 cose che mi piacciono tanto

  • Il caffè: nero, tiepido, in tazza grande e senza zucchero.
  • Lo shopping: solo di libri.
  • I viaggi: meglio se on-the-road e poco pianificati.

3 cose che mi piacciono meno

  • I programmi televisivi: non ho la TV da tanti anni, guardo solo film, serie e documentari.
  • Le strade ghiacciate: preferisco rischiare in altri ambiti
  • I ragni: statemi lontano e nessuno si farà male

 

L’organizzazione rende liberi

credit ph: The DIVA experience

Close