Ogni volta che arriva Settembre mi sento un po’ di qua e un po’ di là.

La parte di me che adora il caldo, il sole, il mare se ne sta ancora bellamente in vacanza, la parte di me che ama lavorare sodo, le routine che scandiscono la quotidianità e quelle giornate dense di attività che mi fanno sentire viva, è felicissima di ingranare la marcia per andare verso l’autunno consapevole e determinata.

Capita anche a te di sentirti un po’ a metà tra l’estate vacanziera e l’inverno produttivo? Ti senti ancora addosso la vacanza, ma hai voglia di rimetterti in pista?

Vediamo se indovino a cosa pensi…

Pensi ai risultati che vuoi ottenere, ai tuoi progetti, ai tuoi obiettivi, a tutto quello che ancora devi fare, e ti senti indietro, in ritardo su tutta la linea, vedi tutta la strada che ancora manca come una faticosa salita e sai che è ora di rimboccarsi le maniche e darci dentro, ma sale l’ansia perchè hai paura di non farcela e ti sembra tutto veramente troppo da gestire!

Per non parlare del senso di inadeguatezza e frustrazione che potresti provare quando, guardandoti intorno, ti sembra di dover recuperare pezzi di strada che gli altri hanno fatto prima di te. Vedi tutti che si buttano a capofitto in nuovi progetti, nuovi corsi, nuove palestre, nuove diete…. Tutte Wonder Woman.

Ho indovinato?

È ciò che alcuni studiosi hanno definito “stress da rientro” ed è proprio qui che nascono i problemi e i livelli di stress e nervosismo salgono velocemente e perdi tutti i benefici acquisiti in vacanza.

Ma chi lo dice che devi fare tutto adesso? Volere “tutto e subito” non è una grande strategia.

È come se chiedessi agli alberi che vedi ora così rigogliosi di perdere tutte le foglie in una notte.

È come se chiedessi a te stessa di diventare super-produttiva, iper-organizzata, mega-efficiente in pochi giorni.

Piuttosto che sforzarti e chiedere a te stessa cambiamenti repentini, impara ad assecondare le tue sensazioni e ad affrontare il passaggio in modo graduale.

Sei davvero sicura che per raggiungere i tuoi obiettivi tu debba fare di più e correre di più?

Per carità in certi casi può anche essere una buona strada, ma il segreto della produttività è fare meglio con meno spreco di energie e se sei già stanca, nervosa e stressata stai consumando livelli enormi di energia!

Quando sei in riserva di energia puoi anche avere tutto il tempo del mondo e non riuscirai comunque a concludere nulla.

Anziché passare bruscamente dai ritmi lenti a quelli frenetici, impara a organizzarti le giornate in modo da mantenere quell’equilibrio che ti fa stare bene.

I ritmi cambiano a ogni stagione, e ogni volta devi adattarti al cambiamento, devi riprendere le fila dei pensieri e delle azioni, cambiano gli orari, gli impegni, il tuo bioritmo e devi ritrovare il tuo equilibrio.

Imparare l’arte dell’organizzazione ti aiuta ad affrontare questi passaggi senza traumi perchè hai la piena consapevolezza di ciò che accade, del tuo tempo e della tua strada.

3 dritte per riprendere il ritmo con calma evitando lo stress da rientro

 

1. Mantieni il timone del tuo tempo e stai lontana dal multitasking

In vacanza è bello lasciarsi un po’ andare perdendo la cognizione del tempo, anzi  va bene farlo tutto l’anno!

Ma, come per tutto, ci vuole sempre equilibrio e se mantieni il controllo del tuo tempo almeno per una parte della giornata arriverai a sera con quella bella sensazione di soddisfazione e gratitudine.

Se perdi completamente il controllo del tuo tempo il rischio e di ritrovarti all’improvviso con troppe cose da gestire e la convinzione di dover far tutto contemporaneamente per recuperare i ritardi e il tempo perso.

Questo è infatti un periodo dell’anno che mette a dura prova la tua resistenza al multitasking. Ti senti schiacciata dai doveri e dalle responsabilità che incombono e ti senti già travolta da tutti gli impegni che con la ripresa del lavoro e della scuola dovrai gestire, ma tu non cedere e fai una cosa alla volta.

Riprendi le buone abitudini in modo graduale, un passo alla volta. Chiediti sempre, ogni giorno, qual è la priorità e intorno a quella costruisci la tua giornata stabilendo un tempo per ogni attività.

2. Continua a sognare e porta con te ancora un po’ di vacanza

Se durante l’estate ti sei dedicata a qualcosa di nuovo e piacevole, ti sei presa più tempo per te, hai dormito di più, provato un nuovo sport.. fai di questo una nuova buona abitudine anziché abbandonarla e azzerare tutto per tornare ai ritmi frenetici che avevi interrotto.

Hai letto tanti libri? Non aspettare le vacanze di Natale per ritrovare il piacere della lettura!

Hai frequentato corsi interessanti? Ritagliati del tempo ogni settimana per imparare cose nuove e stimolanti che possano arricchirti come persona o come professionista per distrarti dalla solita monotonia e mantenere sempre alta la tua motivazione.

Se hai trascorso dei momenti piacevoli e divertenti con la tua famiglia non lasciare che la quotidianità li trasformi in ricordi lontani, ma ritagliatevi ancora del tempo per voi.

Non ti intristire e accogli l’autunno che sta per arrivare con il sorriso!

3. Semplifica e lascia spazi vuoti per la leggerezza

Le agende troppo piene e pesanti sono quelle che aiutano meno, ci deve essere dello spazio vuoto nelle tue giornate altrimenti ti toglierai il respiro e al primo imprevisto soccomberai.

Anziché iniziare a scrivere quello che devi fare, inizia a stabilire quali momenti della giornata vuoi tenere solo per te, senza impegni. Prenditi il tempo che vuoi come se fosse un serio e importante appuntamento al quale non puoi rinunciare e rispettalo, rispettati.

Piuttosto che riempirti la giornata con millemila voci di to-do list pensa a quei 2 o 3 task davvero importanti, a cui tieni davvero e definisci un tempo preciso da dedicare (considerando anche le pause che non devono mai mancare) per lavorarci in modo concentrato.

Vedrai che se all’inizio ti sembrerà di andare poco avanti, piano piano ti abituerai ai nuovi ritmi e riuscirai a fare molte più cose di quanto pensi ora.

Se sei arrivata all’estate stremata, senza forze, non vedendo l’ora di staccare la spina per smettere di stare in apnea e l’idea di ricominciare a quegli stessi folli ritmi ti fa venire un attacco d’ansia: il tuo planning annuale ha bisogno di una sistemata. Approfitta di questo mese per rivedere le tue attività e cerca di capire se hai detto un po’ troppi “si” quando avresti voluto dire “no”.

 

Per mettere in pratica questi  3 suggerimenti purtroppo non esiste una regola che valga per tutti, nessun magico segreto che un guru del time management possa svelarti.

Non sei tu che ti devi adattare al metodo, ma devi fare in modo di adattare ogni metodo a te.

Quando preferisci lavorare? Come riesci a concentrarti? Quali sono i tuoi punti deboli?

Non è semplicissimo rispondere a queste domande e ancora meno facile trovare le soluzioni giuste.

Ecco perché prima di iniziare il percorso insieme ho messo a punto una consulenza preliminare che mi permette di darti un’analisi precisa della tua situazione e individuare le migliori strategie da seguire.

Senza questo primo step potrei solo darti consigli generici, invece il mio obiettivo è quello di aiutarti a trovare il tuo metodo, quello che si adatta perfettamente alla tua situazione specifica.

Per fissare il tuo appuntamento e iniziare questo cammino con me devi solo scrivermi: carolina@myzenmanager.com

L’organizzazione rende liberi

Carolina

la Tua zen manager